Parchi Nazionali ed aree protette nella città di Cuba

Parchi Nazionali ed aree protette nella città di Cuba

L’alta percentuale della flora (51 per cento) e della fauna a carattere endemico, l’esistenza d’impressionanti paesaggi naturali e un ampio programma per lo sviluppo delle aree protette, sempre nel rispetto della natura, fanno di Cuba una meta affascinante per gli amanti di camminate impegnative in luoghi particolarmente suggestivi, per gli appassionati dell’osservazione degli uccelli, di altri animali e piante, per esperti o dilettanti di speleologia e per tutti coloro che fanno del turismo un modo per avvicinarsi alla natura. Nei pressi di queste aree protette o direttamente in esse ci sono alloggi di alto livello. Una buona rete stradale facilita l’accesso alle zone che sono state aperte al turismo.

Gran Parque Nacional Sierra Maestra.

È il principale massiccio montagnoso del paese e dal 1980 è stato qualificato come Area Rural Protegida (area rurale protetta). Questo grande parco, di 250 chilometri quadrati, comprende i parchi Desembarco dei Granma, Turquino e La Gran Piedra, tutti nel sud-est dell’isola.

Parque Nacional Desembarco de Granma.

Si può arrivare al parco dalle città di Bayamo e di Santiago de Cuba. In questo territorio di 27.545 ettari di estensione si trovano habitat vegetali allo stato vergine, rettili come la lagartija de boiarasca (esemplare di lucertola arcaica), molluschi e invertebrati non ancora studiati dalla scienza e animali in pericolo di estinzione, come il manatí (lamantino, tricheco dei Caraibi), la cotorra (tipo di pappagallino) e la pernice.

Parque Nacional Turquino.

Il parco prende il nome dal Pico Turquino, il punto più alto dell’isola (1.974 metri sopra il livello dei mare). Nei suoi 17.450 ettari tutto è ondulazioni, pendii, vette, fiumi di straordinaria bellezza e acque fresche. Per la sua endemicità e ricchezza la flora del posto è considerata una importante banca genetica.

Paisaje Natural Protegido La Gran Piedra.

In questo parco di 4.300 ettari di superficie, vicino a Santiago de Cuba, si trovano millenarie felci arborescenti, fitti arbusti, liane, pinete e orchidee silvestri. Dalla vetta de La Gran Piedra, enorme roccia di 63.000 tonnellate, che raggiunge i 1.226 metri sopra il livello del mare, si possono intravedere, in giornate chiare, le Montagne Azzurre di Giamaica.

Parque Nacional Zapata.

Si trova al sud della provincia occidentale di Matanzas ed è considerata la palude più importante di Cuba e dei Caraibi insulari. In questa stessa arca si trovano le riserve naturali per la fauna di Santo Tomás e Las Salinas e un’attrattiva unica in tutto il paese, La Laguna del Tesoro, con una lunghezza massima di oltre 10 chilometri e 92 chilometri quadrati di superficie.

Parque Natural Protegido Topes de Collantes.

Situato nella regione centrale del paese, racchiude significativi valori storici e culturali e luoghi di singolare bellezza come Vega Grande e il Salto (cascata) del Caburní.

Parque Nacional Alejandro de Humboldt.

Con un’estensione di 59.000 ettari comprende territori delle province di Holguin Guantánamo. Si trova all’interno della riserva della biosfera Cuchillas del Toa ed è la regione con maggiore piovosità del paese.

Parque Nacional Viñales.

Ha una superficie di 15.000 ettari nella Sierra de los Organos, situata nella parte più occidentale del paese. In esso, oltre a bei paesaggi, si trovano i maggiori sistemi di caverne dell’isola.

Parque Nacional Marino Punta Franés.

È il posto ideale per effettuare immersioni e osservare i fondali. Si trova nella parte sudoccidentale dell’Isla de la juventud con belle spiagge e grotte di importanza archeologica.

Parque Nacional Caguanes.

Fa parte dell’arcipelago jardines del Rey. Abbondano luoghi d’interesse archeologico, grotte con il fondo ricoperto d’acqua e una flora e una fauna variate.

Parque Nacional La Mensura.

Attira l’attenzione per la contrastante vegetazione e per la ricchezza di specie endemiche della flora cubana (293). Si trova vicino a Pinares de Mayarí, nella provincia di Holguín.